EURODETECTIVE
Agenzia investigativa privata

“Affidabilità, esperienza e qualità del team investigativo.
Indagini svolte con massima professionalità.”

Tolleranza zero per gli assenteisti. Ci pensa Eurodetective

06 Luglio 2015
Pubblichiamo l' interessante contributo rilasciato dal dottor DI SANTO sul corrente numero di ASCOM Informa relativo alle attività, sempre più attuali, che l' Investigatore Privato è chiamato a svolgere in favore di aziende ed Enti Pubblici per documentare i casi di assenteismo dei dipendenti.
download PDF download PDF

Terrorismo: qual' è il ruolo degli Investigatori Privati. Panorama intervista il dott. DI SANTO

10 Aprile 2015
Ecco come e quando gli investigatori privati possono essere importanti nella lotta al terrorismo. L'intervista rilasciata a Panorama dal dottor Vittorio Di Santo
download PDF download PDF

L’infedeltà documentata dall'investigatore privato può dare luogo all'addebito della separazione

19 Giugno 2014
Dormire in letti separati non è indice d'intollerabilità della convivenza, mentre la "tresca" documentata dall'investigatore privato sì e può dare luogo all'addebito della separazione.

È quanto ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 11516 del 23 maggio 2014, che ha addebitato la separazione a una ex moglie "infedele" escludendo quindi il suo diritto a percepire l'assegno di mantenimento.

La vicenda era stata portata in Tribunale dalla stessa moglie, la quale adducendo l'avvenuta disgregazione della vita coniugale e della convivenza, ormai "mero simulacro" formale, dati i continui litigi e l'abitudine di dormire in camere separate, chiedeva la separazione e il mantenimento.

Ma il marito, sospettando di essere tradito, l'aveva fatta seguire da un investigatore privato e nel giudizio aveva presentato le "prove" dallo stesso raccolte, chiedendo l'addebito della separazione alla moglie.

La Cassazione ha più volte ricordato che l'inosservanza del dovere di fedeltà non costituisce di per sé motivo di addebito della separazione al coniuge fedifrago essendo necessario verificare se l'adulterio è stato la causa della crisi familiare piuttosto che l'effetto (si veda la raccolta di articoli e sentenze in materia di tradimento).

Nel caso di specie è stata data ragione al marito essendosi accertato che il motivo principale della definitiva rottura del rapporto tra i due coniugi fosse proprio la relazione extraconiugale della donna, antecedente la richiesta di separazione, e non già i continui litigi o il dormire in camere separate, non considerati indici sufficienti per provare la fine del rapporto coniugale.

In particolare, gli Ermellini, considerando pienamente legittimo il ricorso allo 007 privato, in caso di separazione, analogamente a quanto pacificamente affermato dalla giurisprudenza della stessa S.C. in materia di lavoro (Cass. nn. 20613/2012; 12489/2011; 9167/2003), ritenevano assolto l'onere probatorio, da parte del coniuge richiedente l'addebito, attraverso i tabulati telefonici, le fotografie e il resoconto delle indagini del detective, considerandoli "dati del tutto oggettivi", a differenza delle motivazioni addotte dalla moglie sull'"anteriorità della crisi matrimoniale", addebitando la separazione alla stessa ed escludendo, quindi, il suo diritto al mantenimento.

La Tutela del prodotto alimentare italiano

18 Giugno 2014
Giovedì 15 maggio 2014 alle ore 15 a Palazzo Segni Masetti si è svolto il Convegno “La Tutela del prodotto alimentare italiano. Proteggere il Marchio ed il “Made in Italy” a 360°”
I saluti del Presidente Confcommercio Enrico Postacchini hanno introdotto gli interventi di Andrea Segrè Presidente CAAB, Valter Giovannini Procuratore Aggiunto Procura della Repubblica di Bologna, Sabato Simonetti Capitano dei Carabinieri – Nas, Tiziana Promori Vice Presidente di Eataly e Vittorio Umberto di Santo Presidente di Eurodetective.

Scarica il comunicato stampa.
download PDF download PDF

Il Dottor Di Santo parla degli elementi importanti presenti sulla scena criminis

16 Giugno 2014
Scarica l'articolo intero pubblicato da "Panorama.it"
download PDF download PDF

Un saluto dal Procuratore Aggiunto Dr. Valter Giovannini

22 Aprile 2014
E’ stato il Procuratore Aggiunto della Procura di Bologna Dr. Valter Giovannini a concludere il percorso formativo, in qualità di relatore, organizzato dal centro di formazione Confcommercio Ascom Bologna, Iscom Bologna realizzato con il contributo dell’Unione Europea, della Regione Emilia Romagna e della Provincia di Bologna.
Il corso, rivolto ai titolari d’imprese commerciali, ha fornito informazioni e competenze per riconoscere i rischi legati all’attività commerciale e gli elementi caratteristici di truffe e rapine per non esserne coinvolti.
Il Dr. Vittorio Umberto Di Santo, coordinatore del progetto formativo, insieme a Luca Baroni, Direttore Iscom Bologna, alla presenza del Prof. Renato Ariatti, Psichiatra Forense, hanno partecipato insieme al momento dei saluti dei partecipanti e, con l’occasione, hanno consegnato al Procuratore Aggiunto Dr. Valter Giovannini una targa di ringraziamento per la preziosa collaborazione prestata nello sviluppo dell’attività formativa.


Nella foto da sinistra Ariberto Vergnani, Luca Baroni, Valter Giovannini, Renato Ariatti e gli imprenditori partecipanti al corso.

Articolo su Panorama

07 Aprile 2014
Intervista al Dottor Di Santo pubblicata da Panorama sul fenomeno dell'Italian Sounding.
download PDF download PDF
« Prev 1 | 2 | 3 | 4 Next »